ambulatorio

Nell’ambulatorio di medicina fisica e riabilitativa si effettuano visite, consulti, valutazioni osteo-arto-legamentosa e muscolare del paziente. Il medico durante la visita valuta l’assetto e la funzionalità del corpo, definendone ove le ritrova alterazioni o patologie. Una volta eseguita diagnosi viene impostata la terapia riabilitativa funzionale, attraverso esercizi mirati con l’aiuto del fisioterapista.

Nell’ambulatorio di fisiatria di San Pier Damiano Hospital è possibile eseguire anche:

  • Infiltrazioni (terapia infiltrativa)
  • Iniezioni nell’arto dolente di farmaci (come per esempio acido ialuronico, anestetici locali, cortisonici ecc.)
  • Soluzioni biologiche
  • Mesoterpia: consiste nella rimozione del ristagno di liquidi nei tessuti. L’obiettivo di questa prestazione è quella di disintossicare l’organismo, eliminando le scorie in eccesso localizzate.
  • Elettromiografia: esame funzionale che mette in luce la funzionalità di un nervo o di un muscolo. E’ importante ricordare che l’esame da solo non permette una diagnosi, in molti casi è indispensabile far seguito su indicazioni mediche con ulteriori indagini per comprendere la reale causa.

La terapia fisica è in grado di risolvere molti disturbi otopedici e neurologici. Si accede alla terapia fisica in caso di di traumi, interventi chirurgici, deficit cronici.
Questa unità operativa è utile anche a coloro che hanno tensioni e dolori dovuti ad uno stile di vita sedentario, portatore quindi di posture errate e patologie chiamate "professionali".

Le più diffuse problematiche che possono trarre beneficio dalle prestazioni di terapia fisica e
riabilitativa sono:

  • Cervicalgia, lombalgia, dorsalgia, lombo sciatalgia, cervico-brachialgie, ernia del disco, protrusioni
  • Cefalee tensive e vertigini di origine cervicale
  • Distorsioni, contusioni, lussazioni, tendiniti, strappi muscolo-tendinei, stiramenti muscolari, contratture, deficit articolari
  • Sindrome del tunnel carpale, rizoartrosi,sindrome di De Quervain, epicondilite, periartrite
  • Colpo di frusta, postumi di fratture
  • Interventi chirurgici agli arti inferiori (come protesi d’anca e ginocchio, interventi allegamento crociato) e superiori (per esempio spalla dolorosa) e alla colonna vertebrale

In quali circostanze è opportuno effettuare una visita fisiatrica?
Si consiglia di effettuare una visita presso l’ambulatorio del fisiatra in presenza di dolori muscolo scheletrici in fase acuta/improvvisa o per dolori presenti da tempo, quindi cronicizzati.
Il fisiatra si occupa inoltre di definire il programma della rieducazione successiva ad un intervento chirurgico, differenziando la terapia a seconda della provenienza del paziente (intervento neurologico, cardiaco o ortopedico).

Prestazioni effettuate:

  • Ginnastica medica
  • Linfodrenaggio manuale secondo Vodder
  • Massaggio decontratturante e trofico
  • Prestazioni strumentali (Laser, Magnetoterapia, Elettroterapia antalgica e di stimolazione, Elettroterapia COMPEX, Idrogalvanoterapia, Ultrasuoni, Marconi, Radar, Infrarossi e Ultravioletti B, TECAR)
  • Rieducazione funzionale e neuromotoria 
  • Rieducazione del pavimento pelvico (per maggiori dettagli leggi sotto il paragrafo dedicato)

L’équipe di fisioterapisti, coordinati dal dott. Resta Fortunato, propone percorsi specifici per ogni esigenza e finalità terapeutica, associando
protocolli tradizionali e tecniche moderne. Dalla ginnastica medica ai massaggi fisioterapici
alla terapia fisica strumentale, San Pier Damiano Hospital mette così a disposizione diversi servizi e trattamenti specializzati, competenze professionali e apparecchiature all’avanguardia, tra cui tecnologie innovative di ultima generazione, con una costante attenzione alla globalità della persona.
L'Ospedale è dotato di un'ampia e attrazzata palestra interna 

Presso l’ambulatorio di Riabilitazione neuromotoria di San Pier Damiano Hospital di Faenza, si eseguono tecniche di riabilitazione del pavimento pelvico. Questa struttura muscolare ha un ruolo importante per espletare funzioni primarie come la minzione, la defecazione, l’attività sessuale e il parto e contribuisce all’esecuzione di numerosissime attività quotidiane. Inoltre, ha il compito di sostenere e mantenere in posizione gli organi pelvici come vescica, utero, retto ecc.

Le problematiche legate alle disfunzioni del pavimento pelvico

Quando il pavimento pelvico è danneggiato a causa di lesioni traumatiche, alterazione del tono muscolare, la paziente può andare incontro ad una serie di problematiche:
  • incontinenza urinaria o fecale
  • prolasso di utero, vescica e/o retto
  • dolore durante l’attività sessuale
  • fastidio e senso di pesantezza pelvica.

Le cause delle disfunzioni del pavimento pelvico

Tra i principali fattori di rischio che possono provare disfunzioni del pavimento pelvico vi sono :
  • interventi chirurgici
  • traumi da parto
  • numero di parti
  • elevato BMI
  • attività lavorative/sportive che prevedono spostamento di grossi carichi
  • menopausa

In generale anche un’alterazione del tono della muscolatura pelvica può causare disfunzioni che impattano sulla qualità della vita della paziente.

Le tecniche di riabilitazione del pavimento pelvico

Presso l’Ambulatorio di Riabilitazione Neuromotoria di San Pier Damiano Hospital si effettuano trattamenti di riabilitazione del pavimento pelvico sulla base di piani terapeutici personalizzati.

I piani terapeutici personalizzati si basano sul quadro clinico e personale di ciascuna paziente.

Tra le tecniche di riabilitazione che possono essere utilizzate:
  1. Educazione della paziente per comprendere l’anatomia e l’importanza del pavimento pelvico
  2. Ginnastica pelvica con esercizi di contrazione e rilassamento mirati al recupero del controllo motorio e delle funzionalità del pavimento pelvico (es. esercizi di Kegel)
  3. Biofeedback, attraverso uno specifico dispositivo dotato di sensori e schermo, per restituire alle pazienti un feedback visivo dell’attività di contrazione e rilassamento della muscolatura pelvica. Aumentando la consapevolezza dei movimenti muscolari, aumenta anche il controllo degli stessi da parte della paziente.
  4. Elettrostimolazione, attraverso l’utilizzo di sonde intracavitarie vaginali o anali

Ove necessario, potrebbe essere suggerita una terapia complementare per il controllo del peso o degli stati emotivi che possono peggiorare l’ipertono muscolare.

A chi si rivolge

Il servizio di Riabilitazione del Pavimento pelvico si rivolge a tutti le pazienti donne e in particolare:
  • donne che manifestano sintomi legati a disfunzioni del pavimento pelvico
  • donne con prolasso di uno o più organi pelvici
  • donne in gravidanza e in post-gravidanza
  • donne in età avanzata
  • donne che hanno affrontato interventi di chirurgia tradizionale nell’area pelvica.

Pacchetti a tariffe agevolate
  1. Visita + Consulenza per la riabilitazione
  2. Pacchetto di 3 sedute di trattamento riabilitativo del pavimento pelvico.

Prenotazioni e appuntamenti nel palmo della tua mano

La nuova app MyGVM ti permette di trovare il tuo medico preferito, prenotare visite, controllare l’esito degli esami direttamente dal tuo telefonino! Scaricala ora:
anni

Informazioni GENERALI

Dove siamo

VIA PORTISANO 1, 48018 Faenza (RA)
Emilia-Romagna

Ottieni indicazioni

Come raggiungerci

Dalla statale n. 9 "Emilia" o dall'autostrada A14 uscita casello di Faenza
Stazione Ferroviaria di Faenza - 2 Km
Aereoporto di Forlì 
22,6 km - 20 minuti

Parcheggi

Parcheggio a pagamento videosorvegliato 

La struttura

Direttore Sanitario: Dott. Valentina Di Gregori
Amministratore Delegato: Lorenzo Venturini
Posti letto: 148
Chi siamo
Carta servizi