Bronchite

L’infiammazione dei bronchi per infezione o esposizione ad agenti irritanti. Può essere acuta o cronica.

All’origine del disturbo c’è generalmente un’infezione virale, favorita da fattori ambientali come freddo, umidità ed esposizione a fumo di sigaretta. L’infezione può essere o diventare batterica, associata ad altre patologie come pertosse, varicella o morbillo. Fra le possibili cause, l’esposizione a vapori chimici, fra cui quelli di ammoniaca, con reazione allergica o irritazione. Ripetute infezioni possono rendere cronico il disturbo, tipicamente per esposizione prolungata ad aria inquinata o fumo.

La bronchite acuta si manifesta generalmente con febbre per uno o due giorni, seguita da tosse persistente prima secca e in seguito grassa, di origine batterica in presenza di pus nell’espettorato. La bronchite cronica si manifesta frequentemente con tosse persistente, nei casi più gravi con difficoltà respiratoria e compromissione della funzionalità polmonare.

L’accertamento si compie in base all’esame diretto e all’analisi dei sintomi. Per individuare l’agente infettivo responsabile può essere compiuto un esame dell’espettorato. Una radiografia toracica può escludere la presenza di polmonite.
Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui