Ipoplasia dello smalto

E’ la mancanza, parziale o totale, dello smalto (“tessuto” di protezione) che ricopre i denti  in maniera permanente.  Pur essendo una patologia tipica dell’età infantile, non regredisce nel corso della vita del soggetto. Lo specialista, a seconda della gravità, interviene con ricostruzioni o protesi.

Le cause della malattia possono essere di natura ereditaria (familiarità) o indotte da altre condizioni tra cui malnutrizione del soggetto, patologie esantematiche (vedi morbillo, scarlattina, varicella, rosolia), malattie veneree (quali la sifilide), traumi (da caduta), contatto con sostanze chimiche (ad esempio il fluoro), intossicazione da farmaci.

I denti che presentano ipoplasia dello smalto risultano di colore più scuro - giallo/bruni – e hanno una maggiore sensibilità al caldo e al freddo oltre a provocare problemi nell’occlusione;  inoltre sono più predisposti alla carie.

Esame obiettivo della dentatura del soggetto e ricerca delle possibili cause ereditarie o di altra natura con anamnesi completa dei disturbi riferiti.
Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui