Sclerodermia

Una malattia cronica che si manifesta attraverso l’indurimento e la degenerazione di pelle, organi interni e articolazioni.

L’origine della malattia, che colpisce più frequentemente la popolazione femminile, è sconosciuta. Si ritiene sia scatenata da un’anomala reazione del sistema immunitario, diretta contro l’organismo.

Generalmente si manifestano un indurimento e un’accresciuta tensione della pelle su mani e dita, oppure estesi a tutto il corpo, associati a gonfiore. Il disturbo può causare una contrazione muscolare e un blocco articolare a gomiti, polsi e dita. Possono presentarsi piccole vene dilatate al volto, all’interno della bocca o sulle dita, che possono diventare cianotiche (sindrome di Raynaud). La sclerodermia può danneggiare in modo grave gli organi interni, soprattutto reni, fegato (cirrosi), polmoni (ipertensione), stomaco, intestino e sistema cardiovascolare.

L’accertamento è compiuto mediante l’esame dei sintomi. Per eliminare altre possibili patologie autoimmuni dalla sintomatologia simile, si possono compiere esami di laboratorio per individuare autoanticorpi specifici.
Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui