Sindrome Post-Covid

Stanchezza, dolori muscolari e mal di testa possono essere conseguenze a lungo termine sulla salute dell’infezione da Coronavirus: ecco cosa fare.

Introduzione

La Sindrome Post-Covid è, in base a una definizione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’insieme delle conseguenze a lungo termine sulla salute causate dall’infezione da Coronavirus.

Dopo aver contratto anche in forma leggera il virus e dopo la negativizzazione, infatti, il 35% dei pazienti ha riscontrato di non essere tornato al precedente stato di salute (dati Centers for Disease Control and Prevention, Usa). Nei pazienti post-Covid, e specialmente in quelli long-Covid (in cui sintomi e disfunzioni persistono a più di 2 mesi dall’infezione iniziale), le problematiche vanno individuate, trattate e monitorate, al fine di scongiurare l’insorgenza di patologie, cronicizzazioni o peggioramenti di comorbidità.

La Sindrome Post-Covid è una diretta conseguenza dell’infezione da SARS-CoV-2. Può comparire a negativizzazione avvenuta, con danni organici persistenti a polmoni, cuore, cervello e reni, causati probabilmente, in base agli studi ancora in corso, da risposte infiammatorie, microangiopatie trombotiche, tromboembolia venosa e carenza di ossigeno, anche in soggetti giovani e che hanno avuto sintomi da Coronavirus lievi.

I sintomi più diffusi sono:
  • stanchezza;
  • tosse, congestione o fiato corto;
  • perdita di gusto o odorato;
  • mal di testa;
  • dolori muscolari;
  • diarrea;
  • nausea;
  • dolore toracico o addominale;
  • stato confusionale.
Tra i fattori di rischio per la persistenza delle manifestazioni è importante sottolineare: ipertensione, obesità, disturbi mentali.

Per diagnosticare la sindrome si esegue un check-up comprensivo di:
visita specialistica pneumologica;
  • analisi ematologiche (Pcr, Ves, Emocromo, Funzionalità renale, D-dimero);
  • saturimetria;
  • RX del torace 2P;
  • ECG;
  • eventuali esami specifici definiti dal quadro clinico, radiologico e funzionale.
Sono molte le strutture che hanno attivato un ambulatorio Post-Covid per un percorso di screening e di trattamento mirato.

I trattamenti della Sindrome Post-Covid sono specifici, in base al quadro risultante dal controllo medico. Si va dalla somministrazione di integratori a base di aminoacidi essenziali e vitamine - per coadiuvare il metabolismo e supportare la nutrizione - all’attività fisica o alla riabilitazione motoria per il ripristino della massa muscolare perduta, passando per gli esercizi respiratori.

Prevenire l’infezione da Covid-19 è senz’altro la maniera migliore per evitare la Sindrome che può conseguirne. Per farlo è importante:
  1. Lavare spesso le mani;
  2. Evitare abbracci e strette di mano tra non conviventi;
  3. Mantenere, nei contatti sociali, una distanza interpersonale di almeno un metro;
  4. Rimanere a casa e isolarsi da soli in caso di malessere, anche con sintomi lievi;
  5. Coprire il naso e la bocca con un fazzoletto usa e getta o un gomito flesso quando si tossisce o si starnutisce;
  6. Evitare di toccare gli occhi, il naso e la bocca;
  7. Stare lontano dalla folla ed evitare spazi interni scarsamente ventilati;
  8. Utilizzare la mascherina chirurgica in strada o negli spazi comuni;
  9. Pulire e disinfettare regolarmente le superfici toccate di frequente.
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.
Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui