ricovero

L'Unità Operativa di Ginecologia propone avanzate metodiche terapeutiche per il trattamento delle principali patologie ginecologiche e uro-ginecologiche.  
Il programma di chirurgia proposto per le patologie ginecologiche e uro-ginecologiche si basa su un approccio personalizzato alla patologia - per ogni paziente - e sulla Chirurgia ultra mininvasiva che permette rapido recupero post operatorio, minore dolore dopo l’intervento e riduzione delle cicatrici per un miglior risultato anche estetico.

Aree di intervento 

  • Oncologia ginecologica
  • Chirurgia mininvasiva
  • Isteroscopia diagnostica ed operativa
  • Diagnosi e trattamento delle patologie benigne di utero, ovaio e annessi
  • Diagnosi e trattamento della patologia del basso tratto genitale
  • Diagnosi e trattamento del dolore pelvico cronico e dell’Endometriosi  
L'U.O. di Ginecologia è parte del Centro di II livello di prevenzione, diagnosi e cura dell'incontinenza urinaria e fecale.

  • Chirurgia isteroscopica: Ove possibile vengono preferiti interventi per via endoscopica, che evitano incisioni e cicatrici alla paziente.
  • Chirurgia laparoscopica percutanea: Approccio chirurgico laparoscopico che impiega strumenti ultra sottili, di <3mm di diametro. Con questa metodica il foro d’entrata nell’addome è talmente piccolo che al termine dell’intervento non è necessario applicare il punto di sutura.
  • Chirurgia mini-laparoscopica. Approccio laparoscopico che impiega degli strumenti di diametro <5 mm.
  • Single Port Surgery (LESS) Approccio laparoscopico che prevede come unico punto di ingresso nell’addome l’ombelico.
I tempi di ricovero variano in base ai casi ma in media non superano i tre giorni.

Grazie all’avanzare delle conoscenze mediche in campo oncologico sono oggi disponibili e sempre più impiegati dei test di screening genetici per la valutazione del rischio di insorgenza di tumore dell’ovaio o della mammella in pazienti con familiarità per queste patologie.
La chirurgia ultra mini-invasiva si presenta come una valida opzione per le donne a rischio che scelgono di eseguire la chirurgia preventiva.

  • Trattamento dell'incontinenza urinaria femminile; della ritenzione urinaria organica e funzionale
  • Chirurgia ricostruttiva del pavimento pelvico (prolasso genitale)
  • Trattamento dell'incontinenza fecale, della defecazione ostruita, delle cistiti croniche, della cistite interstiziale.

Il Robot da Vinci XI rappresenta il più evoluto sistema robotico dedicato alla chirurgia mininvasiva e può essere utilizzato per vari distretti corporei. In ginecologia le principali applicazioni sono rappresentate dalla chirurgia oncologica e dalla chirurgia ricostruttiva del pavimento pelvico.

Consulta la pagina dedicata

Informazioni sull'ospedale

Dove siamo

Via Aurelia 275, 00165 Roma (RM)
Lazio

Ottieni indicazioni

La struttura

Direttore Sanitario: Dott. Giuseppe Massaria
Presidente: Ettore Sansavini
Posti letto: 230
Chi siamo
Carta servizi