Ascesso Anorettale

Cos’è

L’ascesso anorettale è una cavità posta vicino all’ano o al retto, dentro alla quale si forma una raccolta di pus.

 

L’ascesso si manifesta quando una ghiandola che produce muco nell’ano o nel retto si ostruisce e di conseguenza vi proliferano batteri di varia natura. La sua formazione può danneggiare i tessuti dell’area e sfociare in incontinenza fecale. Sono particolarmente soggetti allo sviluppo di ascesso anorettale i pazienti che soffrono di:
  • morbo di Crohn
  • diverticolite
  • malattia infiammatoria pelvica
  • Ragade anale complicata
  • Immunodepressione
Spesso l’ascesso è accompagnato dalla formazione di una fistola anorettale. 

I sintomi più comuni della presenza di un ascesso anorettale sono gonfiore e arrossamento, associati a un’intensa sensazione dolorosa. Dopo qualche giorno è frequente la presenza di febbre con temperature elevate soprattutto nei casi in cui l’ascesso non evolve in fistola (quando si crea cioè una comunicazione tra la raccolta e la cute).

Il medico ha la possibilità di individuare  un ascesso anorettale in fase acuta mediante esame obiettivo e raccolta dell’anamnesi. In fase molto iniziale, oppure nel caso si stia sviluppando in profondità, potranno essere richiesti ulteriori indagini diagnostiche (RM, TC).
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.
Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui