Micosi cavo orale

La micosi del cavo orale (nota anche come candidosi orale) è un’infezione che altera la flora microbica orale e riduce le difese immunitarie dell’organismo. E’ molto frequente nei bambini, anche neonati, e nei pazienti anziani.

Nel 90% dei casi l’infezione è provocata dalla Candida Albicansun fungo che si riscontra nella flora orale e gastrointestinale, almeno nel 70% dei pazienti sani. Esistono fattori e situazioni predisponenti: patologie tumorali, diabete, chemio e radioterapia, pazienti positivi all'HIV, scarsa igiene orale, protesi, o terapie antibiotiche.

Tra i sintomi più frequenti dell'infezione la comparsa di placche di colore bianco, che possono formarsi su lingua, gengive, labbra, e tonsille. Nei casi più gravi può estendersi anche fino all’esofago o alle vie respiratorie. La patologia si manifesta inoltre con difficoltà a deglutire, alterazione del gusto e sanguinamenti dalle ferite.

Come altre infezioni del cavo orale, l'esame clinico è seguito da un tampone, ossia da un prelievo di saliva o microbiologico, utile a rintracciare il virus responsabile dell'infezione. Il prelievo bioptico, nei casi che necessitano approfondimento diagnostico, è integrato da un esame istologico per escludere o accertare anomalie di natura tumorale.
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.
Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui