Neurochirurgia

Specialità ambulatoriali

Prenotazioni Accettazione Cassa Attività Ambulatoriali

Da Lunedì a Venerdì 7.30 - 19.30 Sabato 8.00 - 14.00
Tel. 0545 217100


La Neurochirurgia è la branca della Medicina che si occupa di malattie del sistema nervoso centrale e periferico e della colonna vertebrale che presentano un trattamento chirurgico.
Il Neurochirurgo è il medico specializzato nella diagnosi e nel trattamento chirurgico di queste malattie.

L’equipe del Maria Cecilia Hospital, il cui responsabile è il Dott. Ignazio Borghesi, comprende un ampio ventaglio di specialisti in ogni settore, dalla microchirurgia cranica per lesioni cerebrali complesse alla chirurgia spinale maggiore (es. scoliosi dell’adulto e dell’adolescente, deformità).

Le tipologie di approccio chirurgico sono molteplici e vengono stabilite in base alla patologia.

In genere la maggioranza degli interventi chirurgici sono effettuati in microchirurgia - chirurgia effettuata sotto ingrandimento microscopico. 

Per specifiche patologie, si utilizzano tecniche mininvasive che si avvalgono dell’endoscopio (es. chirurgia dell’ipofisi e della regione ipotalamo-ipofisaria, chirurgia endoventricolare e della base cranica).

La maggioranza degli interventi chirurgici vengono eseguiti presso il Maria Cecilia Hospital di Cotignola, parte dell’’attività chirurgica riguardante la patologia degenerativa del rachide viene invece effettuata presso il presidio di San Pier Damiano Hospital di Faenza.

Gli interventi di neurochirurgia

Le tipologie di approccio chirurgico sono molteplici e vengono stabilite in base alla patologia.
In genere la maggioranza degli interventi chirurgici sono effettuati in microchirurgia (chirurgia effettuata sotto ingrandimento microscopico). 

Per specifiche patologie, si utilizzano tecniche mininvasive che si avvalgono dell’endoscopio (es. chirurgia dell’ipofisi e della regione ipotalamo-ipofisaria, chirurgia endoventricolare e della base cranica).

La maggioranza degli interventi chirurgici vengono eseguiti presso il Maria Cecilia Hospital di Cotignola; parte dell’’attività chirurgica riguardante la patologia degenerativa del rachide viene invece effettuata presso l’Ospedale di San Pier Damiano (Faenza).

Generalmente richiedono un inquadramento neurochirurgico (e a volte un trattamento chirurgico) queste patologie.

Patologie cranica:

  • Tumori intracranici (meningiomi, neurinomi, gliomi, craniofaringiomi, metastasi)
  • Metastasi cerebrali
  • Idrocefalo normoteso e ostruttivo dell’adulto
  • Angiomi cavernosi dell'encefalo
  • Aneurismi cerebrali
  • Adenomi ipofisari e patologia della regione ipotalamo-ipofisaria
  • Aneurismi, malformazioni, fistole artero-venose ed angiomi cavernosi cerebrali e spinali
  • Conflitti neuro-vascolari (ad esempio nevralgia trigeminale, emispasmo del facciale)
  • Patologia della giunzione cranio-cervicali
Patologie vertebro-midollari:
  • Patologia del sistema nervoso periferico
  • Tumori spinali intra/extradurali (meningiomi, neurinomi, gliomi, craniofaringiomi, metastasi)
  • Patologia degenerativa del rachide cervicale (ad esempio ernie discali, mielopatia spondilogena, calcificazione del legamento longitudinale posteriore ed anteriore)
  • Patologia degenerativa della colonna vertebrale toraco-lombare (ernie discali, stenosi del canale, spondilolistesi e scoliosi dell’adulto).

 

Centro per l’idrocefalo normoteso dell’adulto e dell’anziano

Il Centro è rivolto ai pazienti per i quali si sospetta la patologia dell’idrocefalo normoteso, una delle malattie degenerative più diffuse della terza età che ha un andamento progressivo ed è fortemente invalidante ma se riconosciuta con tempestività è trattabile. La patologia si presenta con disturbi motori, problemi di incontinenza urinaria e deficit cognitivi: sintomi causati da un accumulo del liquor nel cervello che, invece di essere riassorbito, si accumula nei ventricoli e comprime il cervello stesso, provocando sofferenza delle strutture nervose circostanti.
 
L'équipe multidisciplinare segue il paziente dalla diagnosi al trattamento fino ai controlli post-intervento: al primo consulto in Ambulatorio si accede solo su richiesta del Medico di base o dello Specialista ad esempio Geriatra o Neurologo i quali sospettano la patologia su base clinica e verifica di dilatazione ventricolare alla TC encefalo. Si esegue la valutazione del quadro clinico e dell’eventuale documentazione già in possesso del paziente. Questo permette di evidenziare l’eventuale necessità di ulteriori approfondimenti diagnostici sia di primo sia di secondo livello. A seguito degli esami diagnostici viene definito il trattamento più idoneo, farmacologico o neurochirurgico e la riabilitazione post-operatoria.
 
Leggi la brochure completa dedicata al Centro e agli interventi neurochirurgici di derivazione ventricolo-
peritoneale ed endoscopico mini-invasivo.
 

Info legali

MARIA CECILIA HOSPITAL SPA
Sede Legale: Via Corriera, 1 - 48033 COTIGNOLA (RA) - Codice Fiscale, Partita IVA e n. iscriz. Reg.Imprese di RA 00178460390
PEC: gvm-vmc@legalmail.it
Aut. San. Prot. N 61830 del 28/12/2015 Fascicolo Unione 2011/X 1 5/2 

Società soggetta all’attività di direzione e coordinamento di Gruppo Villa Maria S.p.A

Bollino rosa