Malattia di Menière

Improvvisi e ricorrenti attacchi di vertigine, spesso accompagnati da acufeni e diminuzione dell’udito, per eccesso di liquido nel labirinto dell’orecchio interno.

Il disturbo insorge per accumulo di liquido nel labirinto, dovuto a una secrezione eccessiva o a un’alterazione nel suo assorbimento. L’origine della malattia è ancora oggi sconosciuta. Fra i fattori di rischio si segnalano squilibri ormonali o metabolici, traumi al capo, familiarità, allergie, infezioni all’orecchio.

I sintomi caratteristici sono gli attacchi di vertigini con capogiri che rendono impossibile la deambulazione, costringendo il paziente a letto per pochi minuti o in taluni casi per molte ore. Il disturbo è generalmente accompagnato da movimenti incontrollati degli occhi, sudorazione, nausea e vomito. In alcuni casi il paziente avverte pressione e ovattamento all’orecchio, sperimenta una progressiva diminuzione dell’udito e acufeni continui o saltuari.

L’accertamento è compiuto in base alla sintomatologia del paziente, eventualmente indagata con esami audiometrici, che rilevano eventuali danni alla capacità uditiva, ed esami radiologici (Risonanza Magnetica Nucleare) atti ad appurare le cause del disturbo.
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.
Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui