Nevrosi

Un disturbo psichico caratterizzato da senso di insoddisfazione e inadeguatezza, accompagnato da comportamenti disturbati, senza tuttavia perdere il senso della realtà, come invece avviene nella psicosi.

L’origine della nevrosi è da ascrivere a fattori psicologici, come ad esempio conflitti scaturiti da traumi pregressi. Una nevrosi è indice, nell’interpretazione della psicanalisi, del compromesso fra desiderio inconscio e difesa da questo stesso desiderio.

Il comportamento nevrotico più diffuso è lo stato ansioso o la depressione in seguito a un evento giudicato traumatico od offensivo. Nella nevrosi fobica il paziente è afflitto da paure irrazionali; in quella ossessiva ripete continuamente uno stesso comportamento; in quella isterica reagisce in modo esagerato agli stimoli, fino ad arrivare alla paralisi momentanea o alla perdita di coscienza. Le nevrosi possono produrre effetti psicomatici, ma mantengono nel paziente la distinzione fra realtà interiore e realtà esterna.

L’accertamento avviene mediante test e colloqui condotti da uno psicoterapeuta.
Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui