Rizoartrosi

Artrosi primaria alla base del pollice, frequente nelle donne di mezza età e presente nel 50% delle donne anziane dopo i 65-70 anni. Deriva da una diminuzione dello spazio dell’articolazione che sta alla base del pollice (detta trapezio-metacarpale).

La rizoartrosi deriva da un danno cartilagineo progressivo facilitato dall’instabilità della progressione stessa. Alcune condizioni di usura progressiva, come particolari attività lavorative che hanno impegnato la mano per anni a sforzi o movimenti particolari (come ad esempio il sarto), possono influenzare la comparsa della malattia.
 

La rizoartrosi si manifesta con una progressiva deformità del pollice che assume un caratteristico atteggiamento di pollice in palmo con la lussazione del primo metacarpo dal lato palmare o più frequentemente dal lato dorsale, e con la scomparsa dello spazio tra la base del primo metacarpo e il trapezio. Alla deformità del pollice consegue dolore e una grave riduzione della funzione della mano, limitando gesti quotidiani che prevedono la presa o la pinza, come aprire le bottiglie di acqua o i barattoli.

Il primo accertamento si ha sulla base alla valutazione clinica, ascoltando i sintomi che lamenta il paziente. All’ispezione visiva si manifesta subito la deformità alla base del primo metacarpo che crea dolore durante il movimento del pollice. Può essere necessario ricorrere anche a esami radiografici ed eventualmente alla Tomografia Assiale Computerizzata (TAC) per avere quadro tridimensionale utile nella scelta dell’approccio chirurgico da proporre. 
Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui