Otosclerosi

Una malattia ereditaria che interessa la capsula labirintica dell'orecchio e ne provoca alterazioni delle strutture ossee con progressiva diminuzione della sensibilità uditiva.

L'osso labirintico è quello che racchiude le strutture dell'orecchio. A causa di un'alterata nutrizione del sistema circolatorio subisce uno sviluppo irregolare che blocca la staffa, impedendo la trasmissione dei suoni. Le cause che portano alla distrofia dell'osso non sono note, tuttavia è accertata la natura ereditaria della malattia.
Oltre alla familiarità, ulteriori ipotesi legate alle origini della malattia sono rappresentate dall'influenza di particolari fattori di tipo ormonale, autoimmune o infettivo.

La sordità si fa sempre più acuta e degenera tra i 20 e i 40 anni. La malattia si caratterizza anche per la simmetria: la perdita di udito interessa anche l'altro orecchio e quando questo avviene la malattia raggiunge il suo periodo di stato. La progressività del sintomo è irregolare e i peggioramenti sono legati a vari fattori, come i mutamenti ormonali della gravidanza, l'allattamento o la menopausa.

Test audiometrici consentono di accertare il disturbo. Tra questi il più importante è l'audiometria vocale: se da essa emerge che i toni bassi non vengono percepiti l'ipotesi della malattia si fa concreta.
Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui