Policisti Ovarica

La policistosi ovarica, nota anche come sindrome dell’ovaio policistico (PCOs) è una patologia che colpisce le donne in età fertile e rappresenta la causa più frequente di infertilità. Esordisce spesso nel periodo adolescenziale con le irregolarità mestruali e si manifesta con disfunzioni metaboliche poco prima della menopausa. La policistosi è caratterizzata da alterazioni endocrinologiche e metaboliche che si traducono nella presenza di numerosi follicoli di diametro variabile.

La policistosi ovarica è causata generalmente da iperandrogenismo (produzione in eccesso di ormoni androgeni nelle donne). Tale condizione può a sua volta deterrminare una mancata maturazione follicolare  e una iperstimolazione delle cellule con iperproduzione di androgeni. Questi ultimi, infine, perpetuano e amplificano la riproduzione di cisti.

Il primo segnale della patologia è la irregolarità del ciclo mestruale, presente in quasi la totalità delle pazienti che può degenerare in assenza di mestruazioni nel 50-60% dei casi. L’iperandrogenismo, fattore scatenante della policistosi ovarica, si manifesta prevalentemente con l’aumento anomalo della peluria su viso, braccia, cosce e gambe, e può anche far riscontrare seborrea ed acne. La seborrea è legata alla produzione in eccesso di secreto da parte delle ghiandole sebacee che sono iperstimolate dalle elevate concentrazioni di androgeni.

L’ecografia pelvica è lo strumento adatto per  verificare la policistosi ovarica che porta ad un aumento delle dimensioni delle cisti ovariche ben visibili in questo tipo di indagine radiologica.
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.
Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui