Ernia ombelicale

E’ una protuberanza verso l’esterno del rivestimento dell’addome - o di una piccola parte di organo situato al suo interno - all’altezza dell’ombelico.

Nei neonati e nei bambini piccoli è piuttosto frequente ed è causata da un’imperfetta chiusura della parete dell’addome. Solitamente si risolve spontaneamente entro l’anno e mezzo di vita.
Nelle persone adulte può essere la conseguenza di un’aumentata pressione all’interno dell’addome a seguito di cirrosi, gravidanze, tumori, obesità. La risoluzione in questi casi è prettamente chirurgica.

In primo luogo la manifestazione più ricorrente dell’ernia ombelicale è il dolore acuto. Dolore che tende ad aumentare durante le sollecitazioni fisiche. Possono essere presenti forti rossori oppure cute che vira al bluastro.

E’ sufficiente un esame della parte dolente con osservazione dell’ernia a riposo, in posizione eretta o dietro sollecitazione (colpo di tosse). Si può ricorrere alla diagnostica strumentale tradizionale (imaging a raggi X) o all’utilizzo degli ultrasuoni.

Le Strutture Sanitarie che accertano o curano questa patologia

Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui