Schizofrenia

Un grave disturbo mentale che comporta la perdita del senso di realtà, accompagnato da delirio, allucinazione e incapacità di formulare pensieri coerenti, portando all’annientamento della personalità nella sua identità e affetti (scissione della mente, traduzione letterale del termine schizofrenia).

All’origine della schizofrenia ci sono probabilmente, perché non esistono ad oggi cause certe, ereditarietà (cause genetiche, familiarità) e fattori ambientali (disagio familiare, traumi). Le complicazioni in gravidanza o durante il parto, insieme a malfunzionamenti delle sostanze che permettono il collegamento fra le cellule nervose (neurotrasmettitori), sono considerati fattori predisponenti.

La sintomatologia può variare molto secondo gravità e intensità della malattia. In alcuni casi prevale l’incapacità a reagire agli stimoli emotivi, conducendo a un progressivo distacco dalla società, perdita d’interesse a tutto e apatia (sintomi negativi). In altri (sintomi positivi), il paziente è incapace di formulare frasi corrette e di senso compiuto, sente voci o vede cose inesistenti, si convince contro ogni evidenza di avere poteri straordinari e di subire continue persecuzioni (dissociazione, allucinazione, delirio).

L’accertamento è compiuto analizzando i sintomi e confrontandosi con altri specialisti.
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.
Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui