Fistola anorettale

Che cos'è

Le fistole anorettali sono un tramite tra l’ano-retto e il perineo. Esse possono essere classificate in fistole
semplici, composte da tramiti primitivi, o complesse, quando vi sono tramiti secondari.

Sembra che l’ascesso perianale derivi da un’infezione batterica del tessuto cellulare lasso circostante alla
ghiandola anale (W) e che in base alla direzione della sua estensione porti alla formazione di ascessi
perianali, ischiorettali, sottomucosi e/o intersfinterici. Dall’ascesso si dipartono poi le fistole. Non di rado
le cause precise non sono identificabili, ma fra quelle più comuni vi sono:
  • Ragadi complicate
  • Ascessi idiopatici
  • Malattia di Crohn
  • Tubercolosi
  • Esiti di radioterapia
  • Tumori

La fistola anorettale si presenta con una caratteristica forma tubulare, come una sorta di canale che si
approfonda dal canale anale interno nei tessuti sottostanti fino a raggiungere la cute dove sarà presente un
orifizio. Durante la fase attiva vi è la fuoriuscita spontanea di materiale purulento (pus), in caso di inattività
la fuoriuscita di liquido avverrà dopo spremitura digitale. I sintomi sono vari, a seconda dei tessuti e delle
aree coinvolte. In genere, il paziente percepisce:
  • prurito
  • bruciore
  • minime perdite di sangue o feci
  • febbre se l’orifizio interno o esterno si chiudono
  • fuoriuscita di materiale fecale dalla vagina e vaginiti frequenti in caso di fistole retto-vaginali

In genere basta la visita proctologica completa di anoscopia per diagnosticare una fistola anorettale e i
suoi orifizi, così come è possibile rilevarla anche sotto la superficie della cute. È inoltre possibile eseguire:
  •  un’anoscopia con sonda breve per determinare dimensioni e profondità
  • visita mediante speculum e iniezione di blu di metilene nel sospetto di fistola retto-vaginale
  • una sigmoidoscopia con sonda più lunga per comprendere quale causa ha dato origine alla fistola
  • ecografia endorettale per stabilire quale sia il rapporto fra la fistola e il canale anale
  • nel caso si sospettino fistole complesse può rendersi necessaria l’esecuzione di RM pelvica
Le informazioni contenute nel Sito, seppur validate dai nostri medici, non intendono sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Articoli correlati a Fistola anorettale

21 novembre 2022 - GVM

Emorroidi, fistole e ragadi anali: differenze e trattamenti

Emorroidi, fistole e ragadi anali sono tra le patologie più comuni in ambito proctologico. Si tratta di disturbi dolorosi, che possono inficiare la qualità della vita del paziente.
14 giugno 2022 - GVM

Chirurgia rigenerativa mininvasiva con l'utilizzo di tessuto adiposo ultrafiltrato per le patologie urogenitali

Oggi parliamo dell’utilizzo del tessuto adiposo ultrafiltrato per la cura dell’atrofia vulvo-vaginale e per le stenosi dell’uretra femminile 
20 dicembre 2021 - GVM

Fistole perianali e cisti sacro-coccigee: una nuova tecnica per accelerare la guarigione e ridurre le recidive

Una nuova procedura mininvasiva rimuove i tessuti infiammati e offre una maggiore efficacia rispetto alle tecniche tradizionali  
Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui
MyGVM App
MyGVM

Prenotazioni e appuntamenti nel palmo della tua mano

La nuova app MyGVM ti permette di prenotare visite negli ospedali e poliambulatori GVM, gestire gli appuntamenti e controllare l’esito degli esami di laboratorio direttamente dal tuo telefonino! Scaricala ora: