Ansia

Un disturbo psicologico che induce a turbe, timori e preoccupazioni senza che vi siano cause giustificate.

Alle radici degli stati d’ansia può esserci una causa organica, un malfunzionamento dei neurotrasmettitori che provoca una risposta inadeguata ai potenziali pericoli, oppure una causa psicologica, legata a traumi o stress, come ad esempio separazioni o situazioni di pericolo di vita.

La persona in preda all’ansia ha difficoltà a dormire regolarmente, a concentrarsi e a mantenere la calma, provando un perenne senso d’angoscia. Sbalzi d’umore, stanchezza e vuoti di memoria possono essere associati agli stati d’ansia, spesso sintomo di altri disturbi, fra cui la depressione. L’ansia tocca il proprio picco negli attacchi di panico, durante i quali il paziente vive una vera e propria sensazione di terrore, con accelerazione del battito cardiaco, tremore, sudore freddo, nausea e mancanza d’aria.

L’accertamento avviene attraverso colloqui con il paziente e i familiari, verificando la presenza dei sintomi.
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.
Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui