Diverticolo di Zenker

Anomala dilatazione a forma di sacco posta nel tratto iniziale dell’esofago, in una zona di debolezza muscolare (triangolo di Killian).

All’origine del disturbo, che colpisce con maggiore frequenza i maschi in età media e avanzata, c’è la mancata, alterata o limitata coordinazione dei movimenti dello sfintere esofageo superiore, legato alla deglutizione.

Il diverticolo di Zenker provoca principalmente difficoltà più o meno pronunciate nella deglutizione del cibo (“boccone di traverso”), spesso accompagnate da tosse e possibilità di inalazione di quanto presente nel tratto esofageo, con broncopolmoniti recidivanti. Altri sintomi possono essere rigurgito, alitosi e difficoltà respiratorie.

L’indagine radiologica con bario consente di accertare il disturbo. In alcuni casi, le cause possono essere indagate con un’endoscopia.

Le Strutture Sanitarie che accertano o curano questa patologia

Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui