Ernia inguinale

Cos’è

La fuoriuscita di viscere da una porta erniaria nel canale inguinale.

Origine

Nel maschio, il canale inguinale percorre tutta la parete addominale per giungere all’esterno ed è attraversato da vasi e nervi collegati al testicolo. Quando la parete addominale non riesce a contenere la pressione esercitata dall’interno, le viscere possono spingere sui tessuti meno resistenti del canale inguinale, provocando lacerazioni e fuoriuscita più o meno consistente di materiale. All’origine c’è una debolezza congenita della parete addominale o il suo scarso tono muscolare. Sovrappeso o eccessivo dimagrimento, nonché stitichezza e sforzo fisico, sono considerati fattori di rischio. Nelle donne, il canale è meno vulnerabile, ecco perché il disturbo colpisce prevalentemente gli uomini, tipicamente sul lato destro, ma non sono infrequenti i casi di ernia inguinale bilaterale.

Come si manifesta

Può accadere che la fuoriuscita di viscere sia asintomatica, ma più tipicamente appare una tumefazione più o meno pronunciata, associata a dolore, più intenso in posizione eretta, quando la pressione intraddominale è maggiore. Il disturbo non regredisce spontaneamente, ma tende ad aggravarsi, provocando complicazioni anche gravi come la peritonite. Ogni sforzo fisico può aggravare l’ernia, spingendo le viscere progressivamente verso il basso lungo il canale inguinale, fino alla fuoriuscita nello scroto.

Come si accerta

La diagnosi si compie mediante un’approfondita anamnesi e una visita medica. Se necessario, si può ricorrere a una sonografia (esame a ultrasuoni).

Le Strutture Sanitarie che accertano o curano questa patologia

Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui