Artrite reumatoide

L'artrite reumatoide è un’artrite infiammatoria dovuta a un’anomala reazione immunitaria diretta ad articolazioni e in seguito a ossa.

Le cause del disturbo non sono state ancora accertate. L’attivazione di alcuni linfociti comporta la secrezione di sostanze infiammatorie a danno dei tessuti di articolazioni e in seguito ossa, provocandone l’erosione e la progressiva deformazione, con perdita di funzionalità.

La rapidità della progressione del disturbo può cambiare molto da individuo a individuo. L’insorgenza è fra i 20 e i 40 anni, il decorso può essere lento e benigno, con fasi di quiescenza, oppure rapido e aggressivo. I primi sintomi coinvolgono le piccole articolazioni di polsi, gomiti, caviglie, mani, piedi e dita, con dolore, rigidità e gonfiore, associati alla comparsa di noduli sottocutanei, alle articolazioni. La progressione può portare alla deformazione e al blocco articolare.

La sintomatologia e la presenza di un anticorpo specifico nel sangue, comune al 70% degli individui affetti da questo disturbo, permette l’accertamento. I danni alla funzionalità articolare possono essere indagati con radiografie.

Le informazioni contenute nel Sito, seppur validate dai nostri medici, non intendono sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Articoli correlati a Artrite reumatoide

01 febbraio 2022 - GVM

Il “ginocchio della lavandaia”: cos'è e come si tratta

Conosciuta anche come “ginocchio della lavandaia”, la borsite al ginocchio può essere il risultato di scorrette abitudini come il frequente inginocchiamento su superfici rigide o movimenti ripetuti, sovraccarico e traumi acuti.
31 maggio 2021 - GVM

Artroprotesi d'anca e riabilitazione: si ai percorsi personalizzati

Dalle nuove tecniche chirurgiche fino alla riabilitazione post-intervento
Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui