Sindrome post-polio

L’insieme dei sintomi e dei disturbi che si manifestano in seguito a un adeguato trattamento medico della Poliomelite grave e sua apparente guarigione.

La poliomelite è una malattia progressiva di origine virale che può provocare in casi rari gravi danni neurologici e paralisi, tipicamente agli arti inferiori, fino a compromettere la funzione respiratoria, con esito anche fatale (Poliomelite grave). Più comunemente, provoca una sintomatologia varia associabile a quella delle sindromi influenzali (Poliomelite lieve). L’adeguato trattamento medico della Poliomelite grave ne consente il drastico rallentamento e smorzamento dei sintomi, che però possono tornare a manifestarsi anche a distanza di molti anni. Per questo se ne consiglia la prevenzione mediante vaccinazione.

I sintomi sono generalmente difficoltà a prendere sonno, stato di affaticamento generale, debolezza articolare, scarsa capacità di tollerare il freddo. A seconda dei distretti neurologici colpiti possono manifestarsi anche dispnea, disfagia, apnee notturne, atrofia muscolare, perdita della capacità motoria.

La visita medica con esame fisico consente di orientare la diagnosi, che può essere confermata dalla storia clinica del paziente (trattamento pregresso di Poliomelite grave). Ove non accertato, il virus della poliomelite può essere individuato dall’analisi delle feci e di un campione biologico quale l’espettorato o il liquido cerebro-spinale.
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Le Strutture Sanitarie che accertano o curano questa patologia

Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui