Tricomoniasi

Un’infezione batterica da Trichomonas vaginalis trasmessa per via sessuale.

Il contagio ha origine da rapporti sessuali con individui infetti o da contatto con biancheria o asciugamani contaminati. La madre può trasmettere l’infezione al figlio nel parto.

Il batterio colonizza le mucose di organi sessuali e prime vie urinarie, provocando nelle donne la necessità di urinare di frequente, con dolore durante l’atto. Si presenta tipicamente l’infiammazione di vulva e vagina, che prudono e bruciano con abbondanti perdite giallastre e schiumose. L’infezione può provocare in gravidanza il parto prematuro per rottura delle membrane.

Nell’uomo l’infezione può non avere sintomi evidenti, ma possono manifestarsi bruciori all’uretra e difficoltà a orinare. Se non curata, l’infezione causa ingrossamento della prostata e infiammazione dell’epididimo.

L’accertamento è compiuto sulla base dei sintomi e dell’analisi microscopica delle secrezioni vaginali o uretrali, eventualmente confermata da esame colturale.
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.
Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui