Dita a griffe (o dita ad artiglio)

Le dita a griffe sono una deformazione che colpisce tutte le dita del piede, alluce escluso. La malattia si evidenzia a livello macroscopico con la contrazione e la curvatura verso il basso delle falangi, all’altezza delle articolazioni centrale e distale (l’ultima). Quale conseguenza si ha la caratteristica piegatura “ad uncino”, risultato del danno ai nervi.

Le possibili cause della patologia vanno innanzitutto ricercate nell’utilizzo di calzature non idonee. A ciò si aggiungono la malattia diabetica, il piede cavo (malformazione genetica), l’artrite reumatoide e l’artrosi, il consumo eccessivo di alcool, tumori del midollo, poliomielite e ictus.

Il dolore è provocato dal contatto anomalo tra dita del piede e scarpa indossata. Il progredire del disturbo induce un’alterazione della mobilità articolare fino a pregiudicare i movimenti, così da aumentare anche l’instabilità dell’arto.

Mediante esame visivo da parte dello specialista ortopedico, analisi di laboratorio, valutazione dei dati di familiarità. Nei casi più gravi vengono effettuate indagini diagnostiche con TAC e Risonanza Magnetica.

Le Strutture Sanitarie che accertano o curano questa patologia

Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui