Tumore pelle

Una neoplasia maligna che colpisce le cellule dello strato più superficiale della cute. Se coinvolge le cellule epiteliali è detta carcinoma basocellulare e ha origine dagli strati profondi della cute, mentre è detto carcinoma spinocellulare se l’origine è più superficiale. Se coinvolge i melanociti, addetti alla produzione del pigmento colorato della pella, prende il nome di melanoma.

L’origine di questo tipo di tumore è favorita dall’esposizione cronica ai raggi ultravioletti della radiazione solare, come prova la maggior incidenza sulle parti più esposte al sole (viso, collo, cuoio capelluto, orecchie, spalle e dorso). L’insorgenza del melanoma è favorita dalla presenza abbondante di nei grossi e dal bordo irregolare.

I carcinomi basocellulari si presentano come noduli perlacei di dimensioni ridotte, duri al tatto e soggetti a progressiva espansione. I carcinomi spinocellulari compaiono sotto forma di aree ridotte, squamose e rossastre, che si espandono fino a somigliare alle verruche. Entrambe le forme non producono, nella maggioranza dei casi, effetti pericolosi. I melanomi si presentano come alterazione di nei e possono crescere e diffondersi rapidamente con la circolazione del sangue

L’accertamento è compiuto con esame obiettivo mediante epiluminescenza (osservazione degli strati profondi della pelle con lente a luce polarizzata), eventualmente confermato da prelievo e analisi di tessuto che evidenzino la presenza di cellule tumorali.
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Articoli correlati a Tumore pelle

02 luglio 2021 - GVM

I nei e la loro evoluzione: proteggersi dal melanoma

L’attenzione a tutte le alterazioni sospette della pelle è importante, la diagnosi precoce ha un ruolo fondamentale nella prevenzione del melanoma differenziandoli dai nei benigni e dalle altre neoplasie cutanee.
Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui