Fimosi

La fimosi è un’alterazione dell’anatomia del prepuzio che risulta serrato e non scopre completamente il glande. Se non trattata provoca dolore durante i rapporti sessuali, bruciore durante la minzione e aumenta il rischio di sviluppare infezioni del glande, perché secrezioni e residui di urina vengono trattenuti.

Tipologie

Si possono classificare quattro tipologie di fimosi, due in base all’origine del problema e due in base all’entità:
  • Fimosi congenita: è presente sin dalla nascita e a lungo andare, soprattutto in età adulta, può provocare le complicazioni sopra citate. Già nell’infanzia il bambino può avvertire fastidio all’atto di urinare. Tuttavia, benché in precedenza si ritenesse utile praticare lo scorrimento manuale del prepuzio per aumentarne l’elasticità, oggi è invece sconsigliato perché potrebbe causare aderenze ulteriori. Inoltre, in età infantile è normale che il glande non sia del tutto scoperchiato. Per questo prima di intervenire chirurgicamente o con terapia medica si possono attendere i 5 anni di età, o in alcuni casi i 10 anni, quando il problema dovrebbe essersi assolutamente risolto da solo. In ogni caso è bene rivolgersi al pediatra per avere indicazioni.
  • Fimosi acquisita: si manifesta in età adulta, a seguito di infezioni del glande che provocano cicatrici che aderiscono al prepuzio. In questi casi la minzione, l’erezione e i rapporti sessuali risultano fastidiosi o dolorosi e bisogna intervenire chirurgicamente.
  • Fimosi serrata: il restringimento del prepuzio è totale e il glande non viene scoperto.
  • Fimosi parziale: il restringimento è parziale e una parte del glande si scopre.

Per la diagnosi della fimosi non sono necessari esami strumentali, ma basta l’esame obiettivo da parte del medico. In caso di fimosi acquisita con bruciore all’atto della minzione possono essere richiesti gli esami delle urine per individuare eventuali tracce di infezione di uretra o vescica.

In caso di problema di lieve o lievissima entità, possono essere sufficienti le terapie locali con pomate a base di cortisone, utili soprattutto nei bambini per aumentare l’elasticità della pelle.
In casi di entità maggiore, invece, si interviene chirurgicamente con la tecnica della circoncisione, che consiste nell’asportazione del prepuzio. Nei bambini viene effettuata in anestesia totale e negli adulti in locale. La circoncisione è una tecnica antichissima che si dimostra anche oggi efficace non solo nel trattamento della fimosi ma è anche associata a un minor rischio di infezioni dell’area.
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.
Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui