Stiramenti e distorsioni

Lo stiramento è la brusca distensione di un muscolo o di un tendine, a cui può associarsi una lacerazione. La distorsione è un trauma articolare con danni ai tessuti molli.

All’origine dello stiramento c’è un’eccessiva sollecitazione del muscolo per movimenti bruschi di scatto o trazione. La distorsione è causata generalmente da un movimento forzato, tipicamente una caduta, che allunga o lacera i legamenti, cioè i tessuti che connettono le ossa di un’articolazione.

Lo stiramento si manifesta con gonfiore, spasmi e dolore alla zona interessata, associati a difficoltà di movimento della stessa. La distorsione presenta dolore e gonfiore all’articolazione. Se il danno ai legamenti è severo può comparire un ematoma. Nei casi più gravi l’articolazione esce dalla sua sede naturale e quando vi torna duole e provoca gonfiore.

L’esame diretto conduce all’accertamento del disturbo, che può essere indagato nelle sue conseguenze con esame radiologico all’articolazione. Nei casi più gravi può essere compiuta un’indagine endoscopica o una Risonanza Magnetica Nucleare all’articolazione per valutare natura ed estensione delle lesioni.
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Le Strutture Sanitarie che accertano o curano questa patologia

Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui