Acufeni

Cos’è

Si tratta di un disturbo dell’udito che si presenta con un fastidioso fischio, ronzio, sibilo o soffio senza che siano realmente presenti nell’ambiente in cui si trova la persona.
Per alcune persone la presenza di un rumore costante può diventare particolarmente fastidiosa e persistente, soprattutto durante le ore notturne, quando i suoni ambientali tendono a diminuire e l’acufene diventa più intenso.

Una variabile abbastanza comune è l’acufene pulsante, che si verifica quando la persona percepisce in maniera distinta il battito del proprio cuore.
 

Origine

Diverse sono le cause che possono favorire la comparsa di questi rumori, ad esempio malattie delle strutture nervose dell'orecchio interno tra cui la malattia di Meniere, malattie del nervo uditivo o anche malattie cardiovascolari.
Generalmente, l’acufene si manifesta come conseguenza della perdita dell’udito anche importante, di cui però la persona può non essere consapevole.
 

Come si manifesta

L’acufene si manifesta con la presenza più o meno costante di un rumore, un sibilo, un fischio o il battito del proprio cuore anche nel più assoluto silenzio. A seconda della gravità e dell’intensità può avere un impatto negativo sulla vita della persona che ne soffre.
 

Come si accerta

La patologia si accerta attraverso la visita specialistica, l'otomicroscopia, test audiometrici e acufenometria, esame che identifica il tipo, la frequenza e l'intensità dell'acufene, oltre alla valutazione del disagio sociale che ne deriva.

Le Strutture Sanitarie che accertano o curano questa patologia

Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui