Tumore stomaco

Una neoplasia maligna in cui le cellule ghiandolari del tessuto interno dello stomaco proliferano in modo incontrollato, espandendosi verso l’interno della cavità o diffondendosi nei tessuti provocando ulcere.

Le origini dei tumori non sono ancora del tutto note. Fattori di rischio per questo tipo di tumore sono il fumo, l’abuso di alcol, la familiarità e i regimi alimentari troppo ricchi di grassi, amidi, insaccati (con nitriti e nitrati), cibi affumicati. Alterazioni genetiche specifiche, infezioni gastriche da Helicobacter pylori e patologie dell’apparato digerente quali gastrite atrofica e poliposi familiare costituiscono altri fattori di rischio.

Le manifestazioni precoci di questo tumore sono facilmente confondibili con i sintomi di un’ulcera gastrica o di una gastrite, quindi nausea, gonfiore di stomaco, digestione difficile, bruciore, inappetenza. Con la progressione del tumore insorgono vomito, anche con sangue, dolore allo stomaco, calo ponderale e feci con sangue. Il tumore può estendersi con metastasi a cervello, fegato e ossa.

L’accertamento si compie, dopo aver scartato un’origine dei sintomi da gastrite o ulcera gastrica, attraverso un esame endoscopico dello stomaco, con prelievo di tessuto per compiere una biopsia e un esame cellulare.
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Le Strutture Sanitarie che accertano o curano questa patologia

Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui