Tumore colon

Una neoplasia maligna della mucosa del colon.

Le cause dei tumori non sono ancora completamente accertate. Per questa forma, sono considerati fattori di rischio la familiarità, patologie tumorali pregresse a retto, utero, ovaio, seno, la presenza di polipi nel colon e alcune patologie dell’apparato digerente: morbo di Crohn, sindrome di Lynch, poliposi familiare del colon, colite ulcerosa.

Altri fattori di rischio sono l’età – questo tumore generalmente insorge intorno ai 50 anni – e inquinanti ambientali o industriali ad azione cancerogena.

Nelle fasi precoci, il tumore si presenta come una piccola sporgenza sulla mucosa interna, che progressivamente si sviluppa fino a invadere i linfonodi e gli organi vicini. Può non dare sintomi evidenti anche per molto tempo ed essi possono essere di difficile interpretazione, perché non specifici. Solitamente il paziente perde sangue con le feci, subisce un calo di peso, avverte spossatezza e dolori all’addome, sente lo stimolo ad evacuare ma non ci riesce, dopo l’evacuazione ha una sensazione di incompleta espulsione, le feci cambiano aspetto e quantità.

L’accertamento si compie verificando la presenza di sangue nelle feci, spesso non visibile a occhio nudo, e ispezionando per via endoscopica colon, retto e sigma, eventualmente prelevando campioni di tessuto per una biopsia. La eventuale presenza ed estensione del tumore può essere accertata con Tomografia Assiale Computerizzata o Risonanza Magnetica Nucleare o clisma opaco (bario).
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Le Strutture Sanitarie che accertano o curano questa patologia

Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui