Tetralogia di Fallot

Rara malformazione cardiaca congenita che riduce l’afflusso di sangue ossigenato al corpo del bambino, che tende ad assumere un colorito bluastro.

All’origine del disturbo c’è la presenza, alla nascita, di quattro anomalie cardiache che compromettono il regolare funzionamento dell’organo. Il cuore non pompa in modo efficiente il sangue arterioso, provocando il disturbo. Tali anomalie sono il difetto interatriale, l’aorta a cavaliere (a cavallo dei due ventricoli), il restringimento sottovalvolare e valvolare polmonare, l’ingrossamento del ventricolo destro. Possono essere dovute ad anzianità, alcolismo o rosolia della madre in gravidanza, sindrome di Down o di George, familiarità.

I sintomi variano secondo la gravità delle anomalie cardiache citate. Generalmente il neonato manifesta irritabilità, pianto prolungato, scarso aumento di peso, difficoltà respiratorie soprattutto in fase di allattamento, svenimento, affaticamento precoce e debolezza, colorito bluastro (cianosi).

L’esame fisico consente di riscontrare immediatamente uno dei segni tipici del disturbo, ovvero il colorito bluastro. All’auscultazione è generalmente percepibile un mormorio cardiaco. La diagnosi è raggiunta mediante radiografia al torace, esami del sangue, ecocardiogramma, elettrocardiogramma e cateterismo cardiaco.
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Le Strutture Sanitarie che accertano o curano questa patologia

Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui