Cisti renali

Le cisti renali sono sacche piene di liquido localizzate nei reni. Si tratta di anomalie anatomiche perlopiù benigne e indolore, che la maggior parte delle volte possono essere lasciate in sede senza danni funzionali. Raramente possono infettarsi e dare sintomatologia dolorosa.
 
Possono svilupparsi in forma isolata o aggregata, su un rene solo o su entrambi. A seconda della gravità e dei sintomi che provocano possono essere classificate in:
  • Cisti renali semplici, che non provocano dolore e sintomi né causano danni alla funzione del rene
  • Cisti renali complicate, che causano una sintomatologia dolorosa perché sanguinano o perché sono infette, e possono quindi inficiare il funzionamento dei reni.

Origine

L’origine della patologia è ancora incerta e non appare legata a fattori di familiarità. L’incidenza aumenta con l’età e negli anziani è più frequente riscontrare cisti renali. Tuttavia, non è neppure raro individuarle in pazienti giovani.
Le cisti si originano da lesioni nel tessuto esterno del rene, che creano tasche simili a diverticoli. Queste si riempiono di liquido e si gonfiano. Possono quindi raggiungere dimensioni diverse: quelle molto grandi possono esercitare una compressione sugli organi circostanti, che può dare fastidio o dolore.

In genere le cisti renali non sono sintomatiche e si individuano grazie all’ecografia ai reni o altri esami di diagnostica per immagini.
In alcuni casi però cisti di grandi dimensioni oppure cisti che si infettano possono manifestarsi con:
  • dolore ai fianchi
  • febbre (in caso di infezione)
Solo raramente, comunque, le cisti possono inficiare la funzionalità renale. In quei casi si può intervenire aspirando il liquido e alcolizzando la cisti.

Le diagnosi delle cisti renali avvengono spesso in maniera casuale, durante indagini per altre patologie o visite di controllo. Per individuare la cisti servono metodiche di diagnostica per immagini.
La più comune in questo caso è l’ecografia renale, ma possono essere scoperte anche grazie alla TC o alla Risonanza Magnetica. 
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.
Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui