Cistite interstiziale

La cistite interstiziale (CI), o sindrome del dolore vescicale, è un’infiammazione cronica e progressiva della vescica, le cui cause non sono ancora del tutto note. Colpisce perlopiù le donne tra i 20 e i 50 anni, ma anche gli uomini possono sviluppare la patologia. 

Cistite e cistite interstiziale: le differenze

Benché la cistite interstiziale abbia sintomi simili a quelli di una normale cistite, l’eziologia e il trattamento sono diversi:
  • Non è provocata da infezioni batteriche e per questo la terapia antibiotica non è un trattamento risolutivo
  • La cistite interstiziale è cronica e non acuta, e l’infiammazione progredisce con il tempo
  • Potrebbe essere associata a altre patologie dolorose come fibromialgia, sindrome del colon irritabile ecc.

Le causa della cistite interstiziale non sono ancora del tutto chiarite. Si pensa che sia causata dall’assottigliamento progressivo dello strato protettivo delle pareti interne della vescica. A mano a mano che questo rivestimento viene meno, l’urina aggredisce le pareti vescicali inducendo un’infiammazione cronica e progressiva. 
 
Quali siano i fattori che possano danneggiare il rivestimento interno della vescica è un elemento oggetto di studi. 
Tra quelli ritenuti più probabili:
  • Infiammazioni recidive
  • Infezioni virali, anche provocate da patologie sessualmente trasmissibili
  • Traumi, anche per complicanze di interventi chirurgici
  • Patologie e disfunzioni ormonali
Verosimilmente le cause sono molteplici e concorrono allo sviluppo della cistite interstiziale nel paziente.

La cistite interstiziale si manifesta con i seguenti sintomi:
  • Dolore o bruciore al momento della minzione
  • Stimolo continuo a urinare
  • Dolori e infiammazioni del perineo
  • Nelle donne, dolori vaginali e infiammazioni
  • Negli uomini, eiaculazione dolorosa.

La diagnosi della patologia non è semplice e richiede la ricerca di segni clinici, esami chimici e per immagini, anche per escludere altre patologie.
Si eseguono quindi i seguenti esami:
  1. Per escludere altre patologie:
    • Esame delle urine con urinocoltura e studio citologico
    • Ecografia della vescica e degli altri organi dell’apparato urinario
    • Esame istologico con prelievo di tessuto dalle zone lesionate, per escludere patologie tumorali.
  2. Per ricercare i segni clinici caratteristici della cistite interstiziale, come tessuti infiammati e ulcerazioni della parete della vescica:
    • Studio endoscopico trans-uretrale o uretrocistoscopia, per individuare alcuni segni infiammatori caratteristici, tra i quali le ulcerazioni della parete della vescica.
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Le Strutture Sanitarie che accertano o curano questa patologia

Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui