Uretrite

L’uretrite consiste in uno stato infiammatorio dell’uretra, ovvero in canale che connette la vescica verso il meato urinario, attraverso il quale l’urina viene espulsa.

Dal momento che l’uretra femminile è più corta di quella maschile, le donne tendono a essere maggiormente affette da infezioni e infiammazioni del tratto urinario, per via della risalita di batteri e agenti patogeni attraverso le vie urinarie.

Cause

L’uretrite è generalmente provocata da un’infezione del tratto basso delle vie urinarie. I batteri o gli agenti patogeni che l’hanno provocata si sviluppano fino a risalire il canale uretrale. Individuare per tempo l’infezione permette di frenarne la risalita, che potrebbe provocare cistite (infezione della vescica), ureterite (infezione degli ureteri) e coinvolgere anche i reni.

L’uretrite è provocata da:
  • patologie a trasmissione sessuale di natura batterica, virale o fungina
  • Escherichia coli o altri batteri fecali
Facilitano l’infiammazione dell’uretra:
  • i calcoli renali
  • un’igiene intima non corretta
  • uso di dispositivi intra-uretrali come il catetere;
  • l’impiego di dispositivi igienici per l’incontinenza fecale.

La sintomatologia dell’uretrite è comune a quella delle altre patologie infiammatorie e infettive del tratto urinario:
  • minzioni frequenti
  • bruciore o dolore alla minzione
  • presenza di sangue nelle urine
  • febbre, brividi, nausea, vomito possono comparire nel caso di infezioni severe.

Per diagnosticare l’uretrite il medico raccoglie l’anamnesi del paziente, con attenzione ai sintomi riferiti.
L’esame chimico di riferimento è l’esame delle urine con urinocoltura e il tampone uretrale per individuare il patogeno che ha provocato l’infezione e stabilire un piano di trattamento adeguato.

Generalmente si utilizza una terapia antibiotica, perché l’infezione batterica è la più frequente.

Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Le Strutture Sanitarie che accertano o curano questa patologia

Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui