Tumore ovaio

Una neoplasia maligna alle cellule epiteliali dell’ovaio.

In età infantile e adolescenziale, il tumore ha origine dalle cellule che producono gli ovuli (germinali). Più frequentemente, colpisce pazienti dopo la menopausa, specialmente se tardiva e associata al non aver avuto figli e infertilità. La familiarità è un fattore di rischio.

Le fasi precoci sono asintomatiche. La progressione del tumore si manifesta generalmente con senso di tensione o pesantezza, addome e pelvi leggermente doloranti, movimenti intestinali diversi dal solito, rigonfiamento della parte inferiore dell’addome.

In presenza di addome gonfio, bisogno frequente di urinare e spiccata tendenza all’ingestione d’aria (aerofagia), può essere utile consultare un medico per accertamenti.

L’accertamento è compiuto per esame diretto, ecografia all’addome, indagine endoscopica, analisi di laboratorio per l’individuazione degli antigeni con marcatori sierici tumorali. In presenza di un tumore, se ne possono accertare dimensioni e caratteristiche con Risonanza Magnetica Nucleare, Tomografia Assiale Computerizzata, prelievo di tessuti in laparoscopia ed esame istologico.
Le informazioni contenute nel Sito, seppur validate dai nostri medici, non intendono sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Articoli correlati a Tumore ovaio

13 aprile 2022 - GVM

TC: quali parti del corpo si analizzano

Come si è evoluta la diagnostica nell'indagare il corpo umano.
Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui