Aneurisma aorta addominale

Cos’è

Dilatazione progressiva e irreversibile dell’aorta, una delle arterie più grandi del corpo umano, nel tratto addominale. L’indebolimento della parete arteriosa provoca un rigonfiamento a palloncino che, per effetto della pressione sanguigna, tende ad allargarsi e può condurre alla rottura.

Origine

Non sono ad oggi note le cause dell’aneurisma. Fattori di rischio accertati sono l’età avanzata, il fumo di sigaretta, l’ipertensione arteriosa, l’ipercolesterolemia e la familiarità con il disturbo.

Come si manifesta

Il diametro dell’aorta è normalmente di 2-3 centimetri. Piccole dilatazioni sono asintomatiche, ma in presenza di dimensioni importanti il paziente può “sentire il cuore nell’addome” e in alcuni casi avvertire alla palpazione un rigonfiamento pulsante. Può inoltre manifestarsi dolore lombare o toracico.

In caso di rottura improvvisa, il paziente avverte un forte dolore all’addome e può perdere i sensi per l’improvvisa perdita di sangue. Altri sintomi di rottura possono essere tachicardia, sensazione di soffocamento, vertigine, pelle umida. L’esito è spesso letale.

Come si accerta

In assenza di sintomi precoci, è bene tenere sotto controllo l’aorta e la formazione di un eventuale aneurisma attraverso un’ecografia all’addome, eventualmente coadiuvata da tomografia assiale computerizzata (TAC) o risonanza magnetica (RM).

Le Strutture Sanitarie che accertano o curano questa patologia

Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui